“Tutti parlano dello stile shabby chic, ma di cosa si tratta? E come si può utilizzare?

 A volte avere le idee chiare su quale sia uno stile aiuta anche nella scelta per l’arredo o il rinnovo della casa: iniziamo il nostro viaggio all’interno dei termini più comuni dell’arredamento e del design con uno degli stili più gettonati (e amati) degli ultimi anni.

Mobili vecchi decapati, toni neutri e tessuti floreali, con stanze luminose e richiami alla campagna francese. Un arredamento dal look casual e sobrio, discreto ma al tempo stesso caldo e accogliente.

Indispensabili gli accessori nostalgici come tazze, quadretti e tessili, vietate linee troppo dure o geometrie ingombranti.

Chiunque abbia visto una stanza arredata in questo stile sa che c’è molto di più: soprattutto oltreoceano lo stile shabby chic è diventato anche un vero e proprio stile di vita.

Un ritorno al rustico, alla semplicità e al riutilizzo dei materiali, con una nota romantica d’altri tempi.

Grazie alla sua versatilità è perfetto per chi si ritrova con mobili e complementi anche molto diversi tra loro, magari dopo diversi cambi di casa e traslochi, e per chi non ha molte disponibilità economiche ma… tanta fantasia!

Questo stile “trasandato chic” aggiunge una nota di eleganza in casa, anche se è sicuramente più difficile declinare le sue sfumature in una casa di città rispetto a una mansarda in provincia o in una villetta di campagna.

Da non dimenticare che anche giardini, terrazze e balconi possono essere decorati in stile shabby chic:Uno stile versatile e femminile, che a volte rischia di diventare un po’ troppo pomposo o esageratamente rosa, ma che nella giusta dose conferisce delicatezza e leggerezza a ambienti anche molto differenti.”

 

 

 

fonte:housemag.it

Notizia di pianeta casa (Semprini Arredamenti) visita le nostre cucine roma

offerte cucine Roma

offerta arredamento Roma

Facebook